Promuoviamo l’inclusione sociale

Promuoviamo lo sviluppo dell’individuo, inteso come la possibilità per ciascuno di raggiungere il massimo delle proprie potenzialità. Perseguiamo questo obiettivo attraverso la prevenzione e la risposta ai meccanismi di esclusione sociale, per costruire comunità più forti ed inclusive.

 

Come:

  • le attività di supporto sociale volte a favorire l’accesso della persona alle risorse della comunità (ivi compreso il soddisfacimento dei bisogni primari) e le politiche di supporto alla comunità (anche mediante sportelli di ascolto-aiuto per analisi dei bisogni risposte alle necessità del territorio)
  • le attività rivolte alle persone senza dimora
  • le attività rivolte alle persone diversamente abili
  • le attività rivolte alle persone con dipendenza da sostanze
  • le attività rivolte alle persone migranti
  • le attività volte a favorire l’inclusione sociale di persone marginalizzate
  • le attività psico-sociali (ivi compresa la clownerie) rivolte a persone ospedalizzate, ospiti di case di riposo, ecc
  • le attività volte a favorire un invecchiamento attivo della popolazione
  • pronto farmaco
  • assistenza nei pronto soccorso

 

Il delegato locale d’area è Maria Luisa Chisso – mail sandonadipiave.sociale@veneto.cri.it .

Sportello sociale

Le persone che si rivolgono allo Sportello Sociale per cercare una soluzione alle proprie difficoltà, cercano e trovano soprattutto una relazione d’aiuto. L’ascolto è il cuore di questa relazione e lo scopo è una rilettura delle reali esigenze della persona per avviare assieme un percorso che porti alla risoluzione del problema. Gli interventi sono finalizzati alla tutela e al sostegno del nucleo familiare e della singola persona, rispondendo sia prontamente con aiuti concreti ai bisogni primari: mense, empori, dormitori, borse spesa, farmaci, pagamento bollette, sia aiutando la persona a progettare una risoluzione della criticità.
Lo Sportello Sociale opera valorizzando la centralità della persona, la sua capacità di scelta e autodeterminazione, sostenendola nello sviluppo delle capacità necessarie ad affrontare, gestire e risolvere i propri problemi. Oltrepassando il concetto di assistenzialismo, e aiutando la persona ad acquisire maggior responsabilità e autonomia.
L’operatore non si sostituisce nella ricerca di soluzione, ma accompagna la persona: vaglia assieme le diverse possibilità, ne condivide la fattibilità e la orienta tra gli uffici, accompagnandola se necessario, offrendole un confronto e un sostegno durante tutto il percorso.
Attraverso questo percorso la persona viene aiutata a riconoscere i propri diritti e la propria dignità, a diventare protagonista della propria crescita personale e della promozione di azioni che le garantiscano una buona qualità di vita, che portino all’eliminazione delle condizioni di disagio, di bisogno e di discriminazione, derivanti da inadeguatezza di reddito, difficoltà ed esclusione sociale.
Lo Sportello inoltre promuove e diffonde una cultura umanitaria di solidarietà, attraverso la sensibilizzazione della società civile, affinché si conoscano i problemi della comunità e si possano maturare atteggiamenti di corresponsabilità, soprattutto nei confronti di coloro che vivono situazioni di marginalità.

Sede della Croce Rossa di San Donà di Piave
Via Molina 25.
Accesso libero,
il lunedì pomeriggio dalle 17.00 alle 19.00 e il venerdì mattina dalle 9.00 alle 11.00.
Su appuntamento telefonando al 0421-50767 o 3929549009.

Restore Family Links

Il servizio opera per favorire il ricongiungimento di legami familiari (Restoring Family Links). E’ rivolto a chiunque abbia perso il contatto con i propri famigliari a causa di un conflitto, di un disastro o una migrazione.
Si avvale della rete di Croce Rossa Nazionale ed internazionale e delle altre Società Nazionali di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa specializzate in questo ambito, che lavorano insieme in tutto il mondo per trovare queste persone e metterle in contatto con i propri familiari.
Questo servizio include la ricerca dei membri di una stessa famiglia, il ristabilimento dei contatti, la riunificazione delle famiglie ed il tentativo di chiarire le sorti dei dispersi.

Il Servizio può essere richiesto presso la segreteria della sede della Croce Rossa di San Donà di Piave in Via Molina 25, telefonando al 0421-50767 o 3929549009 o scrivendo a sandonadipiave@cri.it.

Attività  a favore di persone vittime di violenza

Il Comitato di San Donà di Piave collabora con il Centro Antiviolenza ed Antistalking “La Magnolia” che offre una consulenza gratuita e specializzata al contrasto della violenza e lo stalking che viene prevalentemente esercitata sulle donne e su tutti i soggetti deboli 
Partecipa ad iniziative e campagne di sensibilizzazione di croce Rossa e in collaborazione con altre associazioni che promuovono il rispetto della dignità umana, della diversità e la riduzione della discriminazione, dell’intolleranza e dell’esclusione sociale.

Per maggiori informazioni è possibile contattare la nostra segreteria al Tel. 0421-50767 , Fax 0421-50767 o all’email segreteria@crisandona.it

Servizio Psicosociale (Se.P.)

Gli operatori del Servizio Se.P si dedicano a tutelare e migliorare il benessere psico-fisico sia dei volontari della Croce Rossa sia delle persone vulnerabili assistite dall’Associazione.
Il servizio sostiene le sofferenze emotive e le dinamiche sociali connesse al lavoro di volontariato quotidiano, a tutela del benessere organizzativo e a favore di ogni socio della Croce Rossa Italiana con attività di tutoraggio del percorso all’interno dell’Associazione.
Offre un servizio di sostegno ai volontari che prestano servizio nell’ambito del soccorso sanitario e delle gravi marginalità sociali.
Predispone programmi formativi per i volontari operanti nelle diverse Aree al fine di renderli consapevoli dei risvolti psicosociali delle varie attività e di supportarli nello sviluppo di progetti e attività, per l’aspetto psicologico e psicosociale.
Nelle emergenze si attivano, anche su mobilitazione nazionale, per fornire gratuitamente supporto psicosociale alle popolazioni colpite e ai soccorritori

Per maggiori informazioni, contribuire e richiedere assistenza è possibile telefonare al 0421-50767 o al 3929549009,  oppure contattarci all’indirizzo mail sandonadipiave.sociale@veneto.cri.it.

Supporto ai bisogni primari: servizio di raccolta e ridistribuzione di beni di prima necessità

Vengono raccolti tutto l’anno alimenti, coperte e indumenti, prodotti per l’igiene personale e farmaci da banco, sia donati spontaneamente dagli esercizi commerciali, dalle Aziende e dai Supermercati del territorio, sia su iniziative organizzate e promosse dai Volontari. E’ un segno di solidarietà e fiducia importante, riconoscendo al nostro Comitato riconoscendo il suo impegno nella lotta contro la povertà e la marginalità. I prodotti vengono ridistribuiti rapidamente e gratuitamente a sostegno dei nuclei famigliari ed i singoli in situazione di necessità. Gli alimenti donati vengono raccolti, trattati e ridistribuiti nel rispetto della Legge n. 155 del 25.06.2003, detta “del Buon Samaritano”, e della Legge n.166 del 19.08.2016 che Disciplinano la ridistribuzione dei prodotti alimentari a fini di solidarietà sociale distribuiti presso la Mensa Solidale e l’Emporio Solidale.

Inoltre il Comitato di Croce Rossa di San Donà di Piave è uno dei centri territoriali tramite i quali l’AGEA (Agenzia per le Erogazioni in Agricoltura) distribuisce alimenti ai cittadini particolarmente indigenti. L’accesso a questo servizio avviene su indicazione dei Servizi Sociali del territorio o su relazione del personale dello Sportello Sociale, ed è lo Sportello stesso a stabilire gli appuntamenti per ogni nucleo.
Per alcune famiglie in difficoltà è prevista la consegna a domicilio.

Mensa Solidale

Il Comitato di Croce Rossa di San Donà di Piave gestisce in autonomia una Mensa per indigenti dal 2014.
Viene raccolto il surplus di pasti pronti al consumo, non utilizzati nelle mense scolastiche, ospedaliere e aziendali del territorio, e ridistribuito gratuitamente in unico pasto giornaliero dalle 17.30 alle 19.00, presso i locali adibiti a mensa, nella sede del Comitato.
Beneficiari del servizio sono i cittadini del territorio che vivono in situazioni di emergenza abitativa ed economica e/o situazioni di grave disagio socio-psico-fisico, segnalati dai Servizi Sociali e Sanitari dei Comuni del territorio.
Vengono distribuiti circa 70 pasti al giorno.

Sede della Croce Rossa di San Donà di Piave, Via Molina 25. Accesso libero dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.00.

Emporio Solidale

Il Comitato di San Donà di Piave è partner attivo dal 2016 del Progetto Regionale “Emporio Solidale del Basso Piave”.
Il servizio garantisce una risposta immediata ai bisogni primari più urgenti delle famiglie in momentanea difficoltà, mettendo a disposizione generi alimentari attraverso una vasta rete di solidarietà, coinvolgendo le molteplici Associazioni del territorio. Un vero supermercato all’interno del quale si possono reperire gratuitamente prodotti alimentari e per l’igiene della persona, raccolti attraverso la “Colletta Alimentare” e “Il Banco Alimentare” o donati dai supermercati convenzionati con l’Emporio.

L’accesso a questo servizio avviene su indicazione dei Servizi Sociali del territorio e su presentazione allo Sportello dell’Emporio di documentazione che dimostri lo stato economico di necessità. Viene erogata una spesa mensile.

L’Emporio Solidale è aperto martedì e giovedì dalle 15.00 alle 17.00 e il sabato dalle 10.00 alle 12.00, presso la Sede della Croce Rossa di San Donà di Piave, Via Molina 25.

Centro distribuzione indumenti

ll servizio consiste nella raccolta e ridistribuzione di indumenti, scarpe, coperte, biancheria e oggetti per la casa e prodotti prima necessità provenienti da donazioni e raccolte.
I prodotti possono essere usati, ma in buono stato e sanificati, o nuovi e invenduti donati dalle aziende e negozi e servizi del territorio.
Vengono donati gratuitamente a chi in necessità si rivolge direttamente al centro.

Presso la Sede della Croce Rossa di San Donà di Piave, Via Molina 25.
Accesso libero il giovedì mattina dalle 10.00 alle 12.00.

Sostegno a persone in situazione di estrema vulnerabilità

Il Comitato svolge nel territorio un Servizio di Assistenza rivolto alle persone Senza Dimora o che si trovano in una condizione di estrema difficoltà.
In contemporanea con il servizio Mensa Solidale, i volontari oltre alla distribuzione di pasti, forniscono indumenti, coperte, vestiti, zaini valige, prodotti per l’igiene personale e farmaci da banco. Viene data alle persone senza-dimora la possibilità di fare la doccia e di lavare i propri indumenti. Viene fornito un servizio di segretariato sociale e date informazioni utili sulle opportunità offerte dal sistema sanitario e sociale, nonché informazioni sui diritti di cittadinanza e di tutela legale. L’obiettivo è costruire un rapporto di fiducia che permetta l’avviamento di progetti di recupero, e un avvicinamento ai Servizi Sociali e Sanitari del territorio.
Il Comitato svolge inoltre una attività di monitoraggio sull’evolversi del fenomeno dei senzatetto e partecipa al tavolo di lavoro “Povertà Estrema e Senza Dimora” collaborando con il Servizi Sociali del Territorio.

Sede della Croce Rossa di San Donà di Piave, Via Molina 25, locali della Mensa Solidale.
Accesso libero dal lunedì al venerdì dalle 17.00 alle 19.00.

Attività rivolte alle persone anziane

Di fronte all’incremento del numero di persone anziane, e in particolare di quelle prive di supporto familiare, i volontari del Comitato di San Donà di Piave offrono il loro impegno in iniziative specifiche a loro favore. I Volontari possono accompagnare a fare la spesa, offrire un po’ di compagnia, dare aiuto per risolvere piccoli inconvenienti in casa o per usufruire di servizi degli enti cittadini. In alcune situazioni di fragilità può anche supportare il rientro a casa dopo un ricovero in ospedale. Il servizio viene attivato attraverso lo Sportello Sociale.

Inoltre un gruppo di volontari svolge un Servizio di Compagnia presso la Casa di Riposo per anziani gestita dall’IPAB “Monumento ai Caduti”.

Invecchiamento attivo

Il Comitato di San Donà di Piave, in partenariato con altre associazioni, i Servizi Sociali del Comune di san Donà di Piave e l’lPAB “Monumento ai caduti, promuove iniziative a favore dell’invecchiamento attivo che mirano a favorire la socializzazione, a ridurre il digital divide e a combattere la solitudine e la depressione delle persone anziane.
Gestisce un punto di aggregazione, svago e sostegno denominato “Colora il tuo Tempo”, aperto tutti i giorni dalle 15.00 alle 18.00. Le attività ricreative programmate e coordinate dai volontari possono essere attività ludiche, come l’organizzazione di giochi da tavolo e di gruppo che stimolano abilità di scrittura, di lettura e di concentrazione, o momenti più orientati al sostegno, fatti di consigli per risolvere i problemi di ogni giorno, ma anche e soprattutto di semplice ascolto, ciò di cui molto spesso gli anziani hanno più bisogno.  Vengono inoltre organizzate semplici attività motorie per favorire autonomia e mobilità.

Telefono Amico: All’interno dell’iniziativa è attivo un servizio di “Telefonia Sociale: aiuto e compagnia a distanza”. I volontari offrono un supporto di vicinanza, ricevendo e telefonando alle persone anziane in fragilità, per offrire compagnia o informazione sui Servizi attivi nel territorio a loro favore. Utile inoltre ad attrarre richieste sommerse di persone anziane portatrici di bisogni e che ricercano un contatto sicuro.

Centro Diurno “Colora Il Tuo Tempo” con sede in Viale Libertà, 10, è aperto tutti i pomeriggi dalle 15.00 alle 18.00. 

Progetto Sollievo

Il Comitato di San Donà di Piave collabora in partnership con l’Associazione Auser Vecchiato al “Progetto Sollievo” avviato e finanziato dalla Regione Veneto in collaborazione della AULSS 4. I volontari collaborano nella gestione di un Centro Sollievo. Lo scopo del progetto è sollevare dal carico assistenziale, per alcune ore al giorno, i familiari di persona con demenza offrendo formazione e aiuto alle famiglie dei malati.
Le persone ammalate partecipando alle attività dei “Centri Sollievo”, inserite in un gruppo sociale e stimolando le loro funzioni vitali con attività specifiche, che aiutano a superare l’isolamento e l’insicurezza sociale che consegue alla demenza. Migliorando la qualità della vita del malato attraverso un ambiente accogliente e stimolante a misura delle sue capacità.
L’accesso è gratuito, le persone vengono inserite su indicazione di uno specialista e di personale dell’Azienda ULSS, che forma, supporta, e supervisione i volontari.

Centro Diurno “Colora Il Tuo Tempo” con sede in Viale Libertà, 10, è aperto il martedì e il giovedì mattino dalle 9.00 alle 12.00.